Fondazione

Festeggia con noi!

21 marzo 2016

Celebra con noi il WORLD DOWN SYNDROME DAY 2016

Un giorno di festa e un dono speciale per tutti noi: la nuova campagna di comunicazione di CoorDown, realizzata come da tradizione in collaborazione con Saatchi & Saatchi

Oggi, 21 marzo 2016, è un giorno importante per i ragazzi con sindrome di Down, per le famiglie, gli amici, i volontari e tutti gli operatori perchè si celebra in tutto il mondo l’undicesima edizione del World Down Syndrome Day.
 
Per l’occasione CoorDown si fa nuovamente capofila di un ambizioso progetto di comunicazione internazionale, realizzato con il contributo di altre associazioni e con la preziosa collaborazione, per il quinto anno consecutivo, di Saatchi & Saatchi. Siamo lieti di mostrarvi il video di quest'anno che tratta un argomento piuttosto interessante, è dedicato al tema dell’inclusione, perché sono ancora tanti i luoghi comuni da superare e le barriere da abbattere e risponde ad una controversa domanda: come vengono percepite le persone con sindrome di Down?

Cogliamo l'occasione per rammentarvi le numerose iniziative che ogni anno Fondazione Più di un Sogno Onlus, associata CoorDown, avvia per le persone con sindrome di Down. Molti di voi hanno partecipato sabato 19 marzo scorso all'inagurazione dei 4 appartamenti per l'autonomia abitativa di San Giovanni Lupatoto (in provincia di Verona) e hanno apprezzato l'esperienza dei nostri Riccardo e Matteo che già abitano in completa autonomia.
A questo proposito vi invitiamo a prendere parte alla Raccolta Fondi de Il Mio Dono (da un'iniziativa Unicredit) per sostenere proprio il Progetto di autonomia abitativa "Io Sogno per Me".

Per sostenere il progetto è possibile anche fare un’erogazione liberale direttamente sul conto corrente Banca Popolare di Verona IT24T0503459970000000033814.

Il progetto ha ancora bisogno di supporto. Oggi, infatti, sono circa quaranta i giovani che partecipano a percorsi di educazione all’autonomia organizzati secondo tre macro modelli di intervento - individuali, brevi stage residenziali, stage residenziali prolungati - che permettono progressivamente l’acquisizione delle abilità utili alla gestione di una casa e di una vita indipendente. Molti altri giovani presto otterranno l'autonomia abitativa.